CL, Cocoricò e Liberazione

Tempo fa, direi più o meno “nei giorni in cui a Rimini c’è stato il Meeting di CL ma non ho voglia di googlare che giorni fossero”, sono stato a fare un giro (sorpresona!) al Meeting di CL.
L’idea era grossomodo quella di immergersi nel fatato mondo del lobbismo cattolico e magari tirarne fuori un post a riguardo, poi qualcuno l’ha fatto prima di me e meglio di come l’avrei fatto io e allora vaffanculo il post sul Meeting.

Stanotte però, mentre tenevo compagnia alla mia insonnia, mi sono messo a riordinare le foto nel telefono, e allora dai.
Ecco ciò che, anche se avete letto l’articolo testé linkato, forse ancora non sapete.

Al Meeting un coca e rum costa sei euro e settanta, SEI EURO E SETTANTA, quindi credo si piazzi secondo nella classifica “posti nei quali ho pagato troppo un cazzo di coca e rum”, subito dietro al Cocoricò (10 euro), con la differenza che, se non altro, nella nota discoteca riccionese si può facilmente trovare dell’mdma con cui accompagnarlo, e non solo delle tartine fatte con cracker confezionati e alici marinate (bellina anche l’idea di farsi addomesticare, ripresa da Il Piccolo Principe, lì nella maglietta).


Ma vabbè, facciamo che ci può stare perché al Meeting l’ingresso è gratuito e al Cocoricò no. Il problema grosso è che prima ti battono lo scontrino per il coca e rum e poi al bar manca il rum, così ti tocca ripiegare su qualche cazzata col gin.
Più onesti i prezzi della birra. Menzione d’onore per i sottobicchieri:


Però anche al Metting, seppur in edizione più spartana di quella del Cocoricò, c’è la piramide.

Al Meeting è anche possibile incontrare giovani volontari disponibilissimi a discutere, pur senza comprenderli, i ragionevolissimi dubbi dei miei amici sulle incoerenze del movimento e del suo incontro annuale .

Alla fine, per liberarsi di noi, hanno deciso di regalarci il libricino guida dell’evento (costo: 1 euro).

Quando si è finiti a parlare di Formigoni, uno di loro ci ha orgogliosamente confessato che nell’edizione precedente un suo amico ha avuto l’onore di servire da bere all’ex governatore lombardo riciclatosi senatore. Bei tempi, Formy.

Alla kermesse ciellina è anche possibile acquistare magliette in cui con un tocco di internazionalità si ricorda che la famiglia è vita, a patto ovviamente che i genitori riescano ad incastrarsi tra loro anche stando uno di fronte all’altro e senza bisogno del sesso orale.


Oppure altre nelle quali G.K. Chesteron, prendendosi una pausa dai suoi libri su Padre Brown (prete/detective, quindi precursore di Don Tonino), si occupa di massacrare la logica dimenticando colpevolmente di aggiungere “gnegnegne”.

A un certo punto ho ricevuto anche una specie di confuso volantino antiabortista di cui avrei voluto parlarvi, ma devo averlo smarrito oppure usato, insieme a un pallone da rugby e un Magnum Mandorle, per praticare un aborto clandestino in coppia con Emma Bonino, non ricordo.

Sono inoltre presenti gli stand del Grana Padana (il formaggio preferito di Gesù), dei Carrera (i jeans preferiti di Gesù), Pumoqualcosa (i puzzle preferiti da Gesù) e di altre decine di marchi che non ho avuto voglia di fotografare ma evidentemente piacevano tanto a quel maiale consumista del figlio di Dio.

Chi si distingue è Avvenire che, nonostante abbia uno spazio infinitamente più piccolo di quello riservato a Lotto e Superenalotto (Gesù i primi trent’anni stava al tabacchi), non ha paura di dissarli dalla propria bacheca elettronica.


Purtroppo non si registrano drive-by.

Il servizio d’ordine è abbastanza leggero, a parte l’alto numero di divise all’ingresso o al seguito di ministri e altre personalità che vengono a baciare il culo alla mafietta fondata da Don Giussani, quindi credo che nei bagni sia possibile dedicarsi ad attività ricreative come spacciare o ridurre un ciellino in fin di vita prendendolo a calci mentre piscia, per poi allontanarsi senza dare troppo nell’occhio, ma non mi sembra un buon motivo per farlo. Giuro.

E poi c’è anche Magic Voice.


Mi sa che torno anche anno prossimo.

One response to “CL, Cocoricò e Liberazione

  1. Ciao, bel reportage! :)
    Sono un po’ sconvolta dal coca&rum a un Meeting di CL…ma stiamo parlando di Comunione&Liberazione o di questo post non ho capito niente e sei stato da Charliesheen&Lovers?
    E sui ‘jeans preferiti di Gesù’…LOL.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s